seguici su facebook   english version   Comune di Montebelluna

BIBLIOTECHE AREA MONTEBELLUNESE

HOME
IN SOLITARIA PARTE. BREVE PASSEGGIATA TRA LE STANZE DI GIACOMO LEOPARDI
©RueBallue
Silvia Vecchini
IN SOLITARIA PARTE. BREVE PASSEGGIATA TRA LE STANZE DI GIACOMO LEOPARDI
illustrato da Emanuela Orciari
RueBallu, 2017
(Jeunesse ottopiù)


 da 13 anni




Link al catalogo




Entriamo in questa casa lontana nel tempo... Avete voglia di fare questo viaggio a Recanati tra le stanze abitate da Giacomo Leopardi? Scopriremo un bambino timido, poi un ragazzo prodigio assetato di sapere, innamorato, illuminato, instancabile ed ancora in età adulta un poeta sconsolato interiormente ricco ed emozionante. Paolina, la sorella, ci accompagna virtualmente nelle stanze che compongono le casa d'infanzia, ma anche la vita del grande poeta che amava infinitamente la vita.

"Ma Giacomo, anche se le nostre passeggiate erano controllate, godeva di ogni cosa che incontrava. Il cielo nei suoi mutamenti, le nubi fatte più lievi dopo la pioggia, le colline, i profumi, i fiori, i piccoli animali da cortile ma anche le rane. Il suono del vento e i rumori del borgo, delle sue vie, della piazza."

"Sembra che Giacomo a tre o quattro anni seguisse qua e là in casa le persone chiedendo loro di raccontargli una favola. Era colpito fin da piccolissimo dal meraviglioso che si percepisce coll'udito o con la lettura"

"Le cose che non sapeva, le immaginava. La sua fantasia era senza freni, instancabile e libera, faceva grandi le piccole cose, illuminava quelle oscure, abbelliva le disadorne. Niente era senza senso. Ragionava con le nubi, interrogava alberi e fiori. Accarezzava sassi e legni. Alle lucciole era affezionato in modo particolare. Al loro volo lento, leggero, intermittente. Alla vita breve."